C'è un solo modo di dimenticare il tempo: impiegarlo. Charles Baudelaire

> Home > Eventi a Torino del 04-05-2013 > Musica e Spettacoli > MAYA QUARTET live @ Maison Musique

MAYA QUARTET live @ Maison Musique

MAYA QUARTET live @ Maison Musique

 

 

Un concerto di talenti tra jazz, folk e musica classica
La musica del quartetto è un connubio fra improvvisazione jazzistica, folk e musica colta occidentale. Il concerto è la proposta del repertorio dei brani di Fabio Vernizzi e Gianni Branca tratti dal CD Maya e i brani -in anteprima- del nuovo disco in uscita a Maggio per la Splasc(h) Records. Con la pubblicazione di Maya Vernizzi ha vinto il premio Jazzlighthouse come miglior disco jazz del 2004 e ha ricevuto diverse nomination da numerosi critici del settore come Miglior Talento Emergente Italiano nel referendum annuale della rivista Musica Jazz. A Maison Musique Fabio sarà accompagnato da tre affermati musicisti di fama riconosciuta, collegati al mondo del Jazz -ma non solo- perfettamente in linea con la ricerca del 'suono moderno' e di sonorità talvolta descrittive e astratte, talvolta aggressive e potenti, tipiche di questa musica. Battezzato nel 2008 al Blue Note di Milano in un concerto in collaborazione con la cantante americana (già corista di Zucchero e Giorgia) Eileina Williams, il quartetto Maya si è esibito lo scorso ottobre al mitico New Morning di Parigi, riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica.
Fabio Vernizzi. Dopo un diploma in Pianoforte sotto la guida di Vera Favaloro ed Ermindo Polidori si perfeziona con Massimiliano Damerini e Lidia Arcuri. Ne consegue un'attività concertistica nel campo della musica classica. Da sempre affascinato dalla musica di natura improvvisata e dal linguaggio Afro-americano si diploma in Musica Jazz con Piero Leveratto. Approfondisce il linguaggio Jazzistico studiando con Franco D'Andrea, Riccardo Zegna e Paolo Silvestri con i quali studia anche tecniche di arrangiamento e orchestrazione. Il CD Maya, ottimamente recensito dalla critica, vince il premio Jazzlighthouse come migliore disco jazz 2004 di artista ligure. Con le sue formazioni (Maya quartet, Dudà, Vernizzi Trio,) o in Piano Solo è invitato a proporre la sua musica in vari Festival Italiani ed Esteri non chè in Jazzclub di tradizione. Viene chiamato a collaborare con artisti di ambiti musicali molteplici che vanno dalla musica colta contemporanea, al jazz, alla musica folk. Tra le sue collaborazioni discografiche o in concerti live spiccano quelle con i Chieftains, Antonella Ruggiero, Tullio De Piscopo, Gino Paoli, Bruno Lauzi, Toni Esposito, Bobby Dhuram, Claudio Capurro, Mauro Negri, Danila Satragno, Eileina Williams, Birkin Tree, Vittorio De Scalzi, Armando Corsi, Max Manfredi, Giulia Ottonello, Niamh Parsons, Toni O'Connell, Ginger Brew, Diego Borotti, Giorgio Di Tullio, Antonio Marangolo, Michele Ascolese e Ciril O'Donoghue. Collabora col Teatro Stabile di Genova in varie produzioni teatrali come musicista, arrangiatore e compositore. Collabora con l'Orchestra Sinfonica di Sanremo come pianista per la produzione Vedrai, vedrai che comprende una tournée e la registrazione di un disco live (2006). Nel 2009 cura le musiche e gli arrangiamenti dello spettacolo, per il centenario del Manifesto Futurista, Uccidiamo il chiaro di Luna con il poeta Claudio Pozzani e il contrabbassista Riccardo Barbera. Ne segue un tour europeo che lo porta a suonare negli Istituti Italiani di Cultura di Colonia, Madrid, Lisbona e Parigi. Il 2009 lo vede anche impegnato come arrangiatore e pianista nella produzione del Teatro della Tosse Tutte le carte in regola per essere Piero, basato sulla vita di Piero Ciampi, con (testo e regia di Giampiero Alloisio). Nel 2010 compone le musiche e cura gli arrangiamenti per il CD La marcia dell'ombra interagendo con le poesie del poeta Claudio Pozzani. Il CD, prodotto per la CVT, è il primo CD di Slam italiano ed entra nei primi posti delle classifiche delle radio indipendenti. Nello stesso anno è co-arrangiatore pianista e compositore di alcuni brani del CD Virginia registrato con i Birkin Tree per la Felmay Records. Nel CD le atmosfere Irlandesi tipiche della band si fondono con territori improvvisati e sonorità jazzistiche. Il CD, oltre ad ottime recensioni, guadagna il premio di Disco del Mese conferitogli dal Giornale della Musica e viene presentato in diretta su RAI Radio3 nella trasmissione Il salotto della musica e Pantagruele. Sempre nel 2010 è direttore artistico, arrangiatore e compositore del CD di Roberta Alloisio (Premio Viarengo) Janua per la Compagnia Nuove Indye.
Gianni Branca. Batterista, compositore e arrangiatore con oltre 25 anni di esperienza nella scena musicale italiana e internazionale. Laureato a pieni voti al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino al triennio di jazz, Docente di musica presso Enti Musicali di prestigio. Autore di svariati metodi video didattici bestseller, è stato indicato come miglior batterista/percussionista al concorso internazionale Percfest memorial Naco, svoltosi in Liguria nel '97. Ha accompagnato, nel corso della sua esperienza, artisti come Teresa de Sio, Fiordaliso, Armando Corsi, Chico Buarque de Hollanda (al premio Tenco del 1994), Alfredo Paixao, Billy Cobham, Mario Arcari, l'Orchestra Sinfonica Italiana Pavarotti & Friends, Michael Bolton, Roberto Sironi, Antonello Salis, Nico Di Palo (New Trolls), Ennio Morricone, Officina Sonora (con Alessandro Sironi, orchestra di 25 elementi), Diego Borotti e Dudà, importante formazione con Dado Sezzi, Fabio Vernizzi, Marco Mistrangelo, Piergiorgio Miotto e Diego Borotti. Autore insieme a Dario Chiazzolino, di un CD di imminente pubblicazione registrato a Pasadena (USA), con Russel Ferrante al pianoforte, Jimmy Esleep al basso elettrico, Bob Mintzer al sax e Dario Chiazzolino alla chitarra. E' anche batterista della cantante Roberta Alloisio (vincitrice del Premio Tenco nel 2012).
Dario Chiazzolino nasce a Torino nel febbraio del 1985. Giovanissimo, è da subito notato dalla critica e dal pubblico per il suo talento. Compie i suoi studi presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino sotto la guida del contrabbassista Furio Di Castri. Ha suonato e collaborato, tra gli altri, con: David Liebman, Flavio Boltro, Javier Girotto, Furio Di Castri, Giovanni Tommaso, David Howard, Mike Wlliams, Stef Burns, Dennis Montgomery III, Ken Cervenka, Diego Borotti, Gilson Silveira, Joey Blake, Daniel Noel Martinez, Ivan Bridon, Larry Monroe, Raul Perez, Nico Di Battista, Antonio Faraò, Mauro Battisti, Giancarlo Maurino, Paolo Porta, Furio Chirico.
Inizia molto presto la carriera da musicista esibendosi in formazioni jazz, latin, fusion, rock già dall'età di 12 anni, in teatri, piazze, club e auditorium. Negli ultimi 4 anni ha preso parte a numerose tournee in gran parte del mondo ed è stato ospite di importanti jazz festival e rassegne musicali: Umbria Jazz (premiato nel 2006 come Miglior Chitarrista, entra nel Berklee/Umbria Jazz Clinics 2006 Award Group) e Umbria Jazz Winter, Moncalieri Jazz, Villa Celimontana Jazz, Cantine Bentivoglio, Pomigliano Jazz Festival, Palma Jazz Festival, North Sea Jazz Festival, Festival di Rotterdam, Naco jazz festival, Ivrea EuroJazz Festival, New Festival, Festival di Nizza, Alba Jazz Festival, Sardegna Festival, Festival Manouche di Torino, Jazz Nu (Spagna). Nel gennaio 2011 ha registrato a New York il suo primo album da leader, Cose Preziose, con Taylor Eigsti, Marco Panascia, Willie Jones III e Flavio Boltro. Da gennaio ha lavorato per Sani Princìpi, band formata da membri degli Yellow Jackets come Bob Mintzer, Russel Ferrante e Jimmie Haslip. Con loro ha inciso un CD al Fire House Studio di Pasadena. E' endorser Gibson Guitar, DR Strings e Amplificatori Randall.
Davide Liberti è nato a Torino nel 1980. Si dedica allo studio della chitarra e del basso elettrico. Apppassionatosi al Jazz, decide di imbracciare il contrabbasso, frequentando seminari e stage di prestigiosi insegnanti (tra cui Stefano Maccagno, Luigi Tessarollo, Furio di Castri, Aldo Zumino, Sandro Gibellini e George Roberts). Nel 1999 intraprende l'attività didattica presso diverse realtà del torinese, dove insegna basso elettrico, contrabbasso e musica d'insieme, sia in ambito rock/fusion che in ambito jazz. Collabora con diverse formazioni di tipo jazzistico e non, che lo hanno portato a esibirsi in diverse manifestazioni di livello locale e nazionale; ha accompagnato Tullio De Piscopo e Billy Cobham durante il Festival DRUMWORLD 2010, in formazione con Dario Chiazzolino, Gianni Branca, Alberto Borio e altri importanti musicisti.
...il valore sta nelle composizioni che evitano la trappola più o meno abusata degli standard 'travestiti', e cerca invece echi folk da ogni angolo del pianeta, finezze crepuscolari, prepotenti innervature ritmiche arpeggiate... (Guido Festinese - Wold Music e Il Manifesto);
..quello che traspare è una certa influenza classica ed una preparazione tecnica impressionante... (Enzo Boddi - Musica Jazz)
...proprio i brani in duo, insieme ai tre assoli di piano (bellissimo quello di Notturno) denotano una maturità non comune che va oltre la consueta capacità dei musicisti del nostro jazz. Anzi, la definizione di jazz sta in realtà un po' stretta a una formazione (e soprattutto ad un pianista) capace di guardare ad orizzonti più ampi... (Sergio Spada - Suono)
...emergono, dunque, in molte tracce, se non in tutte, le potenzialità di Fabio Vernizzi, sia in qualità di compositore sia di esecutore, che con Maya irrompe sulla scena jazz italiana con moduli musicali realizzati con gusto personale e con sorprendente immediatezza...(Laura Magnani - AllAboutJazz).


Dati Aggiornati al: 04-05-2013 08:31:25

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 04-05-2013 alle 22:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Maison Musique

Indirizzo: Via Rosta 23, 10098 Rivoli Rivoli Torinese

Prezzo: -

Link: Sito Web dell'evento