...ognuno può fare molto per gli altri...

> Home > Eventi a Torino del 12-07-2013 > Musica e Spettacoli > MAO @ Barrito (Torino) [presentazione del nuovo...

MAO @ Barrito (Torino) [presentazione del nuovo romanzo " Olràit! Mao sogna Celentano e gliele canta" + live)

MAO @ Barrito (Torino) [presentazione del nuovo romanzo " Olràit! Mao sogna Celentano e gliele canta"  + live)

 

 

MAO @ Barrito (Torino)

Mao, accompagnato da Vito Miccolis, presenterà il suo nuovo romanzo musicale " Olràit - Mao sogna Celentano e gliele canta" (Arcana Edizioni) dedicato al molleggiato. Oltre al reading tratto dal suo libro, Mao suonerà canzoni del suo repertorio storico.

venerdì 12 luglio 2013
Barrito
Via Tepice, 23/C
10126 Torino

apericena ore 20.00
live ore 21.30

E-Mail: info@barrito.to.it
Sito Interntet: http://www.barrito.to.it
Tel. (+39) 011.792.05.08


Pagina Evento Facebook:
http://www.facebook.com/events/390920951018246



Olràit! Mao sogna Celentano e gliele canta (Arcana Edizioni)

Celentano è un cantante, Mao pure. Diciamo che tra colleghi ci si parla, nella realtà e nel sogno. Non puoi aspettarti una biografia: è nato lì, ha fatto questo... Come puoi afferrare il senso di un artista se ti attieni unicamente alla fredda cronaca? Dove non arrivano i fatti, arrivano la fantasia, l'immaginazione, perfino la letteratura. E così, questo è un libro che racconta gli incontri dell'autore con il grande Adriano. Scene oniriche, suggestioni, vere e proprie ossessioni che transitano attraverso la figura del Molleggiato, in uno zibaldone di situazioni che se fosse un film passerebbe da Provaci ancora Sam a La dolce vita. Un po' romanzo autobiografico, un po' viaggio cialtronesco, Olràit! è l'autentico resoconto di una passione che dura da una vita.

Un libro in stereo anzi a voler essere precisi dual mono.
La prefazione è di Andrea Pezzi e le illustrazioni sono dell'artista Riccardo Cecchetti.
Dal 31 maggio 2013 in tutte le librerie.



MAO - Velluto Blu

(estratto dal romanzo musicale di Mao " Olràit! Mao sogna Celentano e gliele canta" )

Siglia di Coda
Torino, domenica 21 aprile 2013

Volevo chiudere queste avventure con un brano musicale. Lo spunto mi è venuto dopo un pranzo che ho fatto con La Rivoluzione, la band. Era da un po' che non ci vedevamo tutti e così ci siamo trovati a mangiare del sushi e contarci i capelli bianchi, mentre devono essersi fatte le quattro o le cinque del pomeriggio perché a un certo punto mi sono ritrovato da solo in studio con un riff di chitarra tra le dita e anche con la chitarra. Per cantarci sopra avevo bisogno di qualche parola e per caso sulla scrivania era rimasta una bozza di Serafino, il capitolo di questo libro che in quel momento che stavo completando, quando racconto di come ho conosciuto Paola " Era luglio, faceva un caldo esagerato..." . Ho cominciato a canticchiarla e ho trovato la cosa divertente, tanto da farmi ripetere l'esperimento con altri capitoli; anzi a dire il vero adesso sto facendo proprio questa cosa qui: canzonare parti del libro. Al momento non so ancora quante ne tirerò fuori, ma " Velluto Blu" mi sembra la canzone giusta per la sigla finale. Se fosse un film, adesso mi vedreste curvo su un piano elettrico mentre batto il tempo con il piede e accenno sull'ottava alta della tastiera la melodia che sto canticchiando, una scena alla Ray Charles. Così ho provato a fare una cosa simile con la tastierina midi collegata al computer per tirarne fuori lo spartito e il risultato lascio che a commentarlo sia Matteo, il chitarrista della Rivoluzione che suo malgrado è rimasto coinvolto in questa vicenda e che ieri, dopo aver letto quello che gli avevo inviato, mi ha telefonato:

«Ascolta, anche gli spartiti dei Beatles spesso sono sbagliati, ma qui ci sono delle cose che proprio non mi tornano... mi sembra che a un certo punto manchi una misura... poi ci sono delle note doppie...».
«Vabbè Mat, ma quelle sono delle acciaccature... te l'ho detto che deve essere una cosa accennata. Il protagonista sta buttando giù la canzone al piano, che non è ancora finita... to be continued».
«Si, ma per fare una cosa precisa...».
«Facciamo Precision e ci vediamo domani alle quattro per un caffè!».



MAO - Velluto Blu
(M. Gurlino)

velluto blu come vorrei
che proprio tu vedessi con gli occhi miei
io non ti conosco non so chi sei
ma capisco presto quello che vuoi

- era luglio, faceva un caldo esagerato e al pomeriggio giocavo a calcetto,
quando incontro dani che mi invita a cena nella sua casa nuova,
un altro appartamento di studenti, ma questa volta dalle parti di piazza bernini.
gli chiedo che cazzo c'è andato a fare lì e lui mi risponde che è una bella storia,
gente simpatica e poi quella sera, ci sarebbero stati altri ospiti ci saresti stata anche tu.

- mi presento verso le nove convinto che fosse un pacco pazzesco e che in un oretta me la sarei svignata
e invece non faccio in tempo a legare la vespa al palo che sento tutto un vociare, di risatine.
insomma ad aprirmi sei proprio tu e c'è pure un terrazzo,
un sacco di tipe e chi se ne frega se si mangiano le farfalle con il sugo del discount,
questa è proprio una bella situazione dico io e me ne resto fino a notte inoltrata,
quando intorno al divano rimaniamo in tre che nel frattempo è arrivato un temporale e sul terrazzo non si può più stare.

- allora prendo la chitarra e mi metto a cantare
«perché continuano a costruire le case e non lasciano l'erba»
poi aggiungo «e già e se va avanti così, che cosa fumiamo?»
e si mettono tutti a ridere, ma tu ti ricordi che il vicino di casa si era raccomandato di stare attenti alle piantine.
allora faccio il galante, poso la chitarra e mi offro di accompagnarti,
così ci bagniamo tutti e due, soprattutto tu
che praticamente è come se non avessi più
la maglietta, sembrava svanita, la maglietta.
quindi possiamo dire che è grazie a celentano che ho conosciuto te.
«perché continuano a costruire le case e non lasciano l'erba».



MAO

Mao, altrimenti detto Mauro Gurlino, nasce a Torino, come gli piace dire, a nord di Foggia e a sud di Aosta, dove attualmente vive, il 16 aprile 1971. Laureato in Storia e Critica del Cinema presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Torino con una tesi sul musical " Yuppi Du" di Adriano Celentano, Mao " è ed è stato tutto" , come un giorno è stato definito da un giornalista per descrivere la sua poliedrica carriera ventennale. Leader negli anni novanta del gruppo Mao e la Rivoluzione con cui pubblica due dischi per la Virgin (" Sale" e " Casa" ), conduttore insieme ad Andrea Pezzi di programmi televisivi trasmessi su MTV (" Kitchen" , " Hot" , " Romalive" , " Tiziana" , " Tokusho" ), speaker radiofonico fin dai tempi del liceo (Radio Deejay, Radio Flash e Gru Radio), attore sia in lungometraggi (" 20 Venti" di Marco Pozzi, " 500!" di Giovanni Robbiano, Lorenzo Vignolo e Matteo Zingirian, " Perduto Amor" di Franco Battiato, " A/R Andata+Ritorno" di Marco Ponti, " I Solidi Idioti" di Enrico Lando) che in cortometraggi (per la regia di Enrico Iacovoni, Nicola Rondolino, Igor Mendolia e Guido Norzi). Collabora negli anni con diversi musicisti, tra cui Delta V, Max Gazzè e Morgan, produttore artistico del suo primo album solista " Black Mokette" pubblicato per la Mescal. Insieme ai Santabarba, è alla guida della resident band della trasmissione televisiva su RaiDue " Scalo 76" . Sempre in RAI, è al fianco di Simona Ventura nel programma radiofonico " Ventura Football Club" in onda su RaiRadio1. Da dieci anni, è agitatore, insieme alla crew CortoCorto, del nightclubbing torinese con le sonorizzazioni di " Duel Soundtrack Contest" , i contest cantautoriali di " LaBase Song Contest" ed il talk-show " Il Salotto di Mao" , format con cui ha ospitato nel corso degli anni più di trecento artisti. Con Marco Peroni e Mario Congiu è parte del trio Le Voci del Tempo, una compagnia che racconta la storia italiana in club, piazze, rassegne e teatri con spettacoli fatti di canzoni, immagini e parole. Negli ultimi anni, pubblica il suo secondo album solista " Piume Pazze" , distribuito gratuitamente su internet, e due romanzi musicali, " Meglio tardi che Mao" (Express Edizioni) e " Mao sogna Celentano e gliele canta" (Arcana Edizioni).

www.cortocorto.it
www.maoelarivoluzione.it



MAO @ Social Networks

http://www.maoelarivoluzione.it/bandcamp
http://www.maoelarivoluzione.it/facebook
http://www.maoelarivoluzione.it/flickr
http://www.maoelarivoluzione.it/googleplus
http://www.maoelarivoluzione.it/itunes
http://www.maoelarivoluzione.it/lastfm
http:

Dati Aggiornati al: 10-07-2013 10:52:42

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 12-07-2013 alle 20:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Barrito

Indirizzo: -- Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento