...Eventi per tutti, non solo per gli amici...

> Home > Eventi a Torino del 12-10-2013 > Musica e Spettacoli > Torinodanza festival 2013: CALORE

Torinodanza festival 2013: CALORE

Torinodanza festival 2013: CALORE

 

 

TORINODANZA 2013
Il rischio del futuro


È difficile sentir parlare oggi di futuro, di rischio o di sogno. Eppure, cosa ci si deve aspettare da un progetto culturale?

Che mi riconcili con una certa forma di bellezza, più vicina al sole che a una cantina, che mantenga una vena malinconica, propizia al lasciarsi andare, a mollare gli ormeggi e perdersi in terre sconosciute, dalle quali non si ha più voglia di tornare, e infine che nutra il mio desiderio di seduzione, che non dovrà mai essere passivo

Thomas Erber

E così, in un festival 2013 racchiuso tra il Balletto di Marsiglia (nell'anno di Marseille capitale europea della cultura) e l'atteso spettacolo di Anne Teresa de Keersmaeker con Boris Charmatz, noi cominciamo ad aprire una finestra sul futuro, annunciando il progetto che legherà dal 2014 Torinodanza e la Biennale de la Danse de Lyon. Il rischio che ci prendiamo coincide con il sogno di far crescere il binomio tra Torino e la danza su un piano internazionale. Il festival 2014 sarà l'inizio di un percorso che non solo metterà la nostra programmazione alla prova internazionale, ma che si aprirà alla partecipazione attiva di scuole e associazioni di danza e circo del territorio. Intanto, eccoci al 2013, un anno nel quale s'incrociano tre temi. Una strana bellezza è la sezione nella quale ritroviamo lo scatenamento visionario degli artisti più interessanti, capaci appunto di inventare emozioni estetiche: e possiamo citare Emio Greco e Olivier Dubois con il Balletto di Marsiglia (13,14,15 settembre), il ritorno del Cedar Lake (21 e 21 settembre) e Karine Ponties (19 ottobre). Poi iscriviamo nel tema Il gesto musicale lo spettacolo Partita 2, di de Keersmaeker / Charmatz (6 nottobre), alla ricerca di un senso inventivo e necessario nel rapporto tra partitura musicale e coreografica. Infine, riproponiamo un tema amato dal pubblico con Il corpo magico, che rimanda a terreni contigui e affascinanti come il circo contemporaneo e la nouvelle magie (Plan B, 7,8,9 novembre , e Le soir des Monstres, 25,26 ottobre ).
Un programma articolato, nel quale troviamo anche Ambra Senatore (artista residente di Torinodanza, il 3 ottobre) e i tre appuntamenti del progetto RiC.CI, dedicato alla ricostruzione di coreografie italiane degli anni Ottanta (12,13 ottobre). Infine, ecco molte importanti collaborazioni, un risultato al quale teniamo particolarmente: con il Teatro Regio, con l'Unione Musicale, con Settembre Musica, con Torino Spiritualità, con il Circolo dei Lettori...

Gigi Cristoforetti

CALORE


Fonderie Limone Moncalieri - Sala grande
12 ottobre 2013 | ore 21,30 [durata 50']

Progetto RIC.CI
Reconstruction Italian Contemporary Choreography anni Ottanta-Novanta
ideazione e direzione artistica Marinella Guatterini
assistente alla direzione artistica Myriam Dolce

CALORE - 1982/2012
regia, coreografia, scena, costumi Enzo Cosimi
produzione 1982 Compagnia Occhèsc
produzione del riallestimento 2012 Compagnia Enzo Cosimi
in collaborazione con Amat - Associazione Marchigiana Attività Teatrali, Arteven Circuito Teatrale Regionale Veneto, Teatro Pubblico Pugliese
in coproduzione con Fondazione del Teatro Grande di Brescia, Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee, Fondazione Milano Teatro Scuola Paolo Grassi, Fondazione Ravenna Manifestazioni, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, Torinodanza

La prima delle tre proposte del Progetto RIC.CI (Reconstruction Italian Contemporary Choreography anni Ottanta-Novanta) - ideato da Marinella Guatterini e portato avanti da sette strutture italiane - per la stagione 2013 è Calore. La coreografia di Enzo Cosimi, negli anni '80 enfant terrible della danza italiana, è tra le migliori espressioni del balletto contemporaneo italiano, si è formato al Mudra di Béjart. Coreografo ospite per il Teatro Alla Scala di Milano e per il Teatro Comunale di Firenze, con la sua compagnia è andato in scena nei maggiori teatri e festival internazionali.

Calore, titolo del suo primo lavoro, debutta a Roma nel settembre del 1982, all'Anfiteatro del Parco dei Daini di Villa Borghese: alla base, il desiderio di catturare l'impeto della giovinezza, attraverso una scrittura del corpo sfrontata e nello stesso tempo innocente. Il pezzo impostato su un'energia vigorosa e ritmi serratissimi, nasce per interpreti non-danzatori. Lo spettacolo è un viaggio visionario dove si richiede un processo di regressione che serve come traccia per disegnare un età dell'infanzia e dell'adolescenza infinita.

Trent'anni dopo il clamoroso debutto, Calore, opera manifesto della poetica di Cosimi, rimette in moto una trasmissione corporea e mentale alla ricerca di un contatto con le idee e i codici delle nuove generazioni, in quella che è stata descritta come una vera deflagrazione visiva e sonora, dove il colore celeste, tanto caro all'autore, simbolicamente rappresentava l'apertura al calore e alla pulsione in contrapposizione all'atmosfera concettuale e glaciale di fine anni '70. Calore è una delle opere cardine della storia della danza italiana di ricerca.



Dati Aggiornati al: 10-09-2013 15:51:49

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 12-10-2013 alle 21:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Fonderie Teatrali Limone

Indirizzo: Via Pastrengo 88 Moncalieri

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento