Godi il giorno, confidando meno che puoi nel domani. Orazio

> Home > Eventi a Torino del 18-10-2013 > Musica e Spettacoli > Torinodanza Festival 2013: HOLEULONE

Torinodanza Festival 2013: HOLEULONE

Torinodanza Festival 2013: HOLEULONE

 

 

TORINODANZA 2013
Il rischio del futuro


È difficile sentir parlare oggi di futuro, di rischio o di sogno. Eppure, cosa ci si deve aspettare da un progetto culturale?

Che mi riconcili con una certa forma di bellezza, più vicina al sole che a una cantina, che mantenga una vena malinconica, propizia al lasciarsi andare, a mollare gli ormeggi e perdersi in terre sconosciute, dalle quali non si ha più voglia di tornare, e infine che nutra il mio desiderio di seduzione, che non dovrà mai essere passivo

Thomas Erber

E così, in un festival 2013 racchiuso tra il Balletto di Marsiglia (nell'anno di Marseille capitale europea della cultura) e l'atteso spettacolo di Anne Teresa de Keersmaeker con Boris Charmatz, noi cominciamo ad aprire una finestra sul futuro, annunciando il progetto che legherà dal 2014 Torinodanza e la Biennale de la Danse de Lyon. Il rischio che ci prendiamo coincide con il sogno di far crescere il binomio tra Torino e la danza su un piano internazionale. Il festival 2014 sarà l'inizio di un percorso che non solo metterà la nostra programmazione alla prova internazionale, ma che si aprirà alla partecipazione attiva di scuole e associazioni di danza e circo del territorio. Intanto, eccoci al 2013, un anno nel quale s'incrociano tre temi. Una strana bellezza è la sezione nella quale ritroviamo lo scatenamento visionario degli artisti più interessanti, capaci appunto di inventare emozioni estetiche: e possiamo citare Emio Greco e Olivier Dubois con il Balletto di Marsiglia (13,14,15 settembre), il ritorno del Cedar Lake (21 e 21 settembre) e Karine Ponties (19 ottobre). Poi iscriviamo nel tema Il gesto musicale lo spettacolo Partita 2, di de Keersmaeker / Charmatz (6 nottobre), alla ricerca di un senso inventivo e necessario nel rapporto tra partitura musicale e coreografica. Infine, riproponiamo un tema amato dal pubblico con Il corpo magico, che rimanda a terreni contigui e affascinanti come il circo contemporaneo e la nouvelle magie (Plan B, 7,8,9 novembre , e Le soir des Monstres, 25,26 ottobre ).
Un programma articolato, nel quale troviamo anche Ambra Senatore (artista residente di Torinodanza, il 3 ottobre) e i tre appuntamenti del progetto RiC.CI, dedicato alla ricostruzione di coreografie italiane degli anni Ottanta (12,13 ottobre). Infine, ecco molte importanti collaborazioni, un risultato al quale teniamo particolarmente: con il Teatro Regio, con l'Unione Musicale, con Settembre Musica, con Torino Spiritualità, con il Circolo dei Lettori...

Gigi Cristoforetti


HOLEULONE


Cavallerizza Reale - Maneggio
18 ottobre 2013 | prima italiana - ore 20,30 [durata 55']
HOLEULONE
ideazione e coreografia Karine Ponties
collaborazione artistica e film d'animazione Thierry Van Hasselt
produzione Dame de Pic / Cie Karine Ponties

spettacolo programmato con il sostegno di Wallonie-Bruxelles International (WBI) e Wallonie Bruxelles Théâtre Danse (WBTD)


Holeulone: un suono che dilania in vorticoso movimento, una poetica fusione tra corpo e disegno. Ispirato al romanzo fantascientifico I fiori di Algernon di Daniel Keyes, lo spettacolo è un fitto corpo a corpo tra due danzatori, così perfetti nella loro espressione da sembrare spesso una massa unica. La coreografia ridisegna il percorso mentale di Charlie, il protagonista del libro, cavia per un esperimento fuori dal comune e vittima delle sue conseguenze: in scena i movimenti dei danzatori ripercorrono la crisi del protagonista, i ritmi mutevoli dei suoi pensieri, ricordi reali e immaginari, la chiarezza e la confusione delle sue percezioni. Ad un Appare il gemello, una sorta di specchio insostenibile della condizione di disagio dell'uomo: accelerazioni e decelerazioni di pensiero e cuore impediscono alla mente di agire con consapevolezza, gli accavallamenti di pensieri, ricordi ed emozioni si rincorrono in un paesaggio lunare, arbitrato dalla grafica di Thierry Van Hasselt e sottolineato dalla musica di Dominique Pauwels.

Karine Ponties, francese, dopo la formazione al Mudra di Bejart, nel 1995 crea la compagnia Dame de Pic/ Cie Ponties Karine, ricevendo immediati riconoscimenti (premio Pépinières européennes pour jeunes artistes, 1996). Sue creazioni sono andate in scena per Helsinki Theater Dance Department, Lod in Ghent, Montréal Danse, La Petite Fabrique à Paris, Transdance Europe 03-06. Mirliflor ha ricevuto il Golden Mask 2011 in Russia per la miglior performance di danza contemporanea.

Karine Ponties ha connotato le proprie creazioni con il gusto per l'assurdo, l'esigenza di esplorare le relazioni interpersonali, la necessità di potenziare l'impatto emotivo della coreografia con il sostegno di musica, arte visiva e cartoon.

Nascono così importanti collaborazioni con artisti di diverso segno espressivo, che hanno dato vita a spettacoli dotati di quella rara forma di energia che si espande durante lo sviluppo di un'idea o di un progetto.



Dati Aggiornati al: 10-09-2013 16:05:41

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 18-10-2013 alle 20:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Cavallerizza Reale - Maneggio

Indirizzo: Via Verdi 9 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento