Chi non ha fatto niente non sa niente. Thomas Carlyle

> Home > Eventi a Torino del 07-11-2013 > Musica e Spettacoli > Torinodanza festival 2013: PLAN B

Torinodanza festival 2013: PLAN B

Torinodanza festival 2013: PLAN B

 

 

TORINODANZA 2013
Il rischio del futuro


È difficile sentir parlare oggi di futuro, di rischio o di sogno. Eppure, cosa ci si deve aspettare da un progetto culturale?

Che mi riconcili con una certa forma di bellezza, più vicina al sole che a una cantina, che mantenga una vena malinconica, propizia al lasciarsi andare, a mollare gli ormeggi e perdersi in terre sconosciute, dalle quali non si ha più voglia di tornare, e infine che nutra il mio desiderio di seduzione, che non dovrà mai essere passivo

Thomas Erber

E così, in un festival 2013 racchiuso tra il Balletto di Marsiglia (nell'anno di Marseille capitale europea della cultura) e l'atteso spettacolo di Anne Teresa de Keersmaeker con Boris Charmatz, noi cominciamo ad aprire una finestra sul futuro, annunciando il progetto che legherà dal 2014 Torinodanza e la Biennale de la Danse de Lyon. Il rischio che ci prendiamo coincide con il sogno di far crescere il binomio tra Torino e la danza su un piano internazionale. Il festival 2014 sarà l'inizio di un percorso che non solo metterà la nostra programmazione alla prova internazionale, ma che si aprirà alla partecipazione attiva di scuole e associazioni di danza e circo del territorio. Intanto, eccoci al 2013, un anno nel quale s'incrociano tre temi. Una strana bellezza è la sezione nella quale ritroviamo lo scatenamento visionario degli artisti più interessanti, capaci appunto di inventare emozioni estetiche: e possiamo citare Emio Greco e Olivier Dubois con il Balletto di Marsiglia (13,14,15 settembre), il ritorno del Cedar Lake (21 e 21 settembre) e Karine Ponties (19 ottobre). Poi iscriviamo nel tema Il gesto musicale lo spettacolo Partita 2, di de Keersmaeker / Charmatz (6 nottobre), alla ricerca di un senso inventivo e necessario nel rapporto tra partitura musicale e coreografica. Infine, riproponiamo un tema amato dal pubblico con Il corpo magico, che rimanda a terreni contigui e affascinanti come il circo contemporaneo e la nouvelle magie (Plan B, 7,8,9 novembre , e Le soir des Monstres, 25,26 ottobre ).
Un programma articolato, nel quale troviamo anche Ambra Senatore (artista residente di Torinodanza, il 3 ottobre) e i tre appuntamenti del progetto RiC.CI, dedicato alla ricostruzione di coreografie italiane degli anni Ottanta (12,13 ottobre). Infine, ecco molte importanti collaborazioni, un risultato al quale teniamo particolarmente: con il Teatro Regio, con l'Unione Musicale, con Settembre Musica, con Torino Spiritualità, con il Circolo dei Lettori...

Gigi Cristoforetti



PLAN B


Fonderie Limone Moncalieri - Sala grande
7 - 8 - 9 novembre 2013 | ore 20,30 [durata 70']
PLAN B
Aurélien Bory / Phil Soltanoff
produzione Compagnie 111 - Aurélien Bory

Spettacolo programmato in collaborazione con FranceDanse 2013, Institut Français Italia / Ambassade de France en Italie, Nuovi Mecenati Fondazione Franco-Italiana per la Creazione Contemporanea, Institut Français e Torino incontra la Francia

Plan B è uno spettacolo che gioca con lo spirito di adattamento degli esseri umani, quotidianamente minati nelle certezze da un mondo che cambia vorticosamente. Quattro uomini in giacca e cravatta, yuppies, sfidano la gravità su un piano inclinato che sembra galleggiare. A un tratto il piano si raddrizza, diventa una parete dove i danzatori-acrobati lottano contro le leggi della fisica, quasi liberi di spiccare un volo liberatorio...

In Plan B - capolavoro assoluto del circo contemporaneo - ritroviamo gli elementi fondamentali del teatro di Aurélien Bory: una scenografia vivente come un'installazione e una danza dalla forte vena acrobatica per una visione della drammaturgia aperta all'arte contemporanea, cinematografica e circense. Plan B è la seconda parte di un trittico della Compagnie 111, che ha preso il via con IJK, e che coinvolge il regista ed esperto di fisica acustica Aurélien Bory e il regista newyorkese Phil Soltanoff.

Bory, a partire da un innata passione per la giocoleria, ha sviluppato un " teatro fisico" che vive di innesti tra le arti dello spettacolo (teatro, circo, danza, arti visive, musica ...). Plan B (2003) e Più o meno infinito (2005) nascono dalla collaborazione con Phil Soltanoff. Per Torinodanza festival 2009 Bory ha diretto Pierre Rigal in Érection.



Dati Aggiornati al: 10-09-2013 16:11:16

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 20:30 dal 07-11-2013 al 09-11-2013
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Gio - Ven - Sab -

Dove: Fonderie Teatrali Limone

Indirizzo: Via Pastrengo 88 Moncalieri

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento