Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Torino del 15-11-2013 > Musica e Spettacoli > SIMONE CRISTICCHI AL MULINO in MAGAZZINO 18

SIMONE CRISTICCHI AL MULINO in MAGAZZINO 18

SIMONE CRISTICCHI AL MULINO in MAGAZZINO 18

 

 

CINEMA TEATRO IL MULINO
via Riva Po, 9 - Piossasco (To)

Apre la Stagione Teatrale COUPE DE THEATRE 2013-14

SIMONE CRISTICCHI in MAGAZZINO 18
___________

l racconto dell' esodo biblico degli italiani d'Istria, Fiume e Dalmazia, parte da un luogo " simbolo" : il Magazzino 18 del Porto Vecchio di Trieste.
Furono quasi 350 mila le persone che all' indomani del trattato di pace del 1947, abbandonati i propri beni e imballata la loro vita, preferirono avventurarsi verso un'Italia disastrata, affamata e diffidente, piuttosto che restare estranei nella Jugoslavia di Tito, una terra di violenze e soprusi che non riconoscevano più. Una storia ancora poco conosciuta, volutamente rimossa, forse perché scomoda. Il protagonista, ideale " Virgilio" per gli spettatori, è un umile archivista romano, spaesato e ignorante, che viene inviato dal Ministero degli Interni a Trieste, per fare l'inventario di questa enorme catasta di masserizie abbandonate e stipate alla rinfusa. Oggetti marchiati da nomi e numeri, che raccontano la tragedia di un popolo sradicato dalla propria terra. Sedie, armadi, specchiere, cassapanche, attrezzi da lavoro, libri, ritratti, quaderni di scuola, fotografie in bianco e nero. Oggetti che sembrano essere in attesa di un fantasma che li venga a prendere, perché capaci di evocare direttamente la persona cui sono appartenuti. Il giovane protagonista ne riporta alla luce la vita che vi si nasconde, scoprendone gradualmente l'esistenza, narrando in maniera cruda e schietta una delle vicende meno raccontate della storia d'Italia. Cambiando registri vocali, costumi e atmosfere musicali, Simone Cristicchi si trasforma dando vita ad ogni singolo personaggio: l'esule da Pola, il bambino di un campo profughi, la donna " rimasta" che scelse di non partire, il monfalconese che decide di andare in Jugoslavia, il prigioniero del lager comunista di Goli Otok. In una sorta di nuovo genere teatrale, il " Musical-Civile" , le testimonianze reali e le canzoni inedite sul tema, colmano il silenzio di una pagina strappata dai libri di Storia.

E pensare che per cinque anni, nel tragitto che l'autobus 765 faceva per portarmi al Liceo, c'era una fermata. Vicino a quella fermata c'era un cartello, una specie di targa con su scritto " Quartiere Giuliano Dalmata" . Ogni volta che ci passavo davanti, leggevo quel cartello, e nella mia ignoranza mi chiedevo: " Ma questo signor Giuliano Dalmata, chi era?"
____________

info e prenotazioni: 0119041984, 011540110
ilmulino.piossasco@gmail.com
www.ilmulino.info

Dati Aggiornati al: 05-11-2013 13:55:12

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 15-11-2013 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: CINEMA TEATRO IL MULINO

Indirizzo: via Riva Po, 9 Piossasco

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento