Vivere non è concepire ciò che bisogna fare, è farlo. Henri-Frédéric Amiel

> Home > Eventi a Torino del 06-12-2013 > Musica e Spettacoli > Traviata

Traviata

Traviata

 

 

Venerdì 6 dicembre ore 21

ARTEMIS DANZA
Traviata

Coreografie, regia, scene, luci e costumi Monica Casadei - Assistente alle coreografie Elena Bertuzzi

musiche Giuseppe Verdi - Elaborazione musicale Luca Vianini - Drammaturgia musicale Alessandro Taverna

coproduzione Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, Festival Verdi - Parma

Con il contributo di Regione Emilia Romagna-Assessorato alla Cultura, Provincia e Comune di Parma



Traviata è il primo capitolo di un coraggioso progetto firmato Monica Casadei dedicato al celebre Maestro Giuseppe Verdi, che si propone di tradurre nel linguaggio della danza i melodrammi più celebri del più amato compositore italiano. Un viaggio coreografico in cui danza e opera duettano creando un fluire di immagini legato al dramma di Violetta. Vibra il sentimento amoroso di chi spera, legato tragicamente alla sensazione di sapere che tutto finisce, mentre si consuma il conflitto tra singolo e società, pubblica facciata e privato sentire. Alfredo e Violetta si mischiano nella mente con Marguerite e Armand, i protagonisti dello struggente romanzo La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio, una storia, scriveva il suo autore, che ha un solo merito: " quello di essere vera" . È una Traviata letta dal punto di vista di Violetta, Violetta contro tutti. Lei al centro di una società maschilista, espressa da un coro in nero, moltiplicata in tanti elementi femminili anela, pur disperata, pur malata, pur cortigiana, a qualcosa di puro. Le si scagliano contro le regole borghesi espresse dal padre di Alfredo, Giorgio Germont, emblema di una società dalla morale malsana in cui, per certi versi, si rispecchia a distanza anche la nostra. Se come prostituta felice del suo ruolo poteva essere integrata nascostamente dalla società, da cortigiana animata dal desiderio di uscire dal suo destino, non poteva che essere punita e uccisa dall'ipocrisia del coro. Alfredo è soprattutto un uomo di poco spessore, schiacciato dal padre. Come finire dunque questa visione in bianco e nero, sporcata dal rosso e dal dolore? Che sia con Amami, Alfredo, in un mix di tante edizioni celebri. Se nell'opera lo ascoltiamo dopo l'incontro decisivo tra Violetta e il padre di Alfredo, qui è spostata al finale come urlo di disperazione, grido di solitudine, in una Traviata molto femminile nella quale la partita non si gioca sulla decorazione, ma sull'esplodere di un'energia fisica di dolore, specchio dell'anima.



Dati Aggiornati al: 06-12-2013 16:07:28

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 06-12-2013 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Teatro Nuovo Torino

Indirizzo: CORSO MASSIMO D'AZEGLIO, 17 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento