Difficile non è sapere una cosa, ma sapere far uso di ciò che si sa. Han Fei

> Home > Eventi a Torino del 24-01-2014 > Musica e Spettacoli > EGSCHIGLEN (Mongolia)

EGSCHIGLEN (Mongolia)

EGSCHIGLEN (Mongolia)

 

 

Musica e danza tradizionale e contemporanea dalla Mongolia

Egschiglen (" bella melodia" in lingua mongola), vera istituzione mondiale nella World Music, viene fondato nel 1991 da studenti in corso di specializzazione al conservatorio di Ulaanbaatar. Sin dai primissimi passi, i musicisti si focalizzano sulla musica contemporanea della Mongolia ed eseguono ricerche sistematiche per la dimensione sonora del proprio repertorio con strumenti tradizionali e le tecniche vocali dell'Asia Centrale. La musica di un Paese prende forma dal suo paesaggio e dal modo in cui vive la sua popolazione. La Mongolia è una nazione grande più di cinque volte l'Italia. Le praterie infinite del sud degradano nell'austera bellezza del deserto del Gobi. Dalle cime innevate dell'Altai e del Changaj fiumi di acque chiare si riversano in foreste e pianure. Una gran parte dei più di due milioni di mongoli vive ancora oggi allo stato nomade, in armonia e al ritmo della natura, insieme ai loro cinque gioielli: cavalli, cammelli, mucche, pecore e capre. La musica dei mongoli ha il respiro della libertà e l'energia della vita semplice immersa nella natura. Gli Egschiglen sono gli ambasciatori musicali del loro Paese. Con il loro virtuosismo trasmettono musicalmente l'armonia della propria cultura. La loro musica impressiona in virtù della varietà e della pienezza di grazie. Con i loro raffinati arrangiamenti, interpretano sia canzoni tradizionali che lavori di compositori mongoli contemporanei. I loro pezzi hanno sovente la qualità e la trasparenza della musica da camera, pur mantenendo il potere incantatore delle tradizioni popolari. Da un lato le sonorità mongole appaiono strane e misteriose alle orecchie occidentali. In particolar modo i canti khoomii -il khomii è una speciale tecnica di canto 'di gola', uno stile in cui le tonalità fuori dalla scala sono modulate nello stesso tempo in cui viene cantata la melodia di base (diplofonia)- lasciano senza parole. Dall'altro la musica risuona familiare, esprimendo i sentimenti di base dell'umanità: amore, preoccupazione e riconoscenza. Gli Egschiglen avvicinano il pubblico con estrema naturalezza e semplicità all'affascinante cultura della loro terra così lontana, dimostrando nel contempo come aldilà di tutte le differenze culturali che possono sussistere, permane sempre un elemento comune dell'umana esistenza. Tumro (Tumursaihan Yanlav) canta e suona il morin khuur, violino tradizionale mongolo a due corde in crine di cavallo il cui riccio finisce a testa di cavallo, impugnato come un violoncello. Ugan (Uuganbaatar Tsend-Ochir) si occupa del basso mongolo, ih khuur. Il cantante solista Amra (Amartuwshin Baasandorj) canta alla maniera khomii accompagnandosi al liuto tobshuur. I movimenti artistici della ballerina Ariunaa (Ariunaa Tserendavaa), che accompagna il gruppo nei concerti, sfortunatamente si perdono nei dischi, ma si possono apprezzare appieno dal vivo.
Al FolkClub Amartuwshin baasandorj (voce, tobshuur, percussioni), Uuganbaatar Tsend-Ochir (ih khuur e voce), Tumursaihan Yanlav (morin khuur e voce), Ariuna Tserendavaa (ballo).

Dopo l'ipnotico esaltante concerto nel novembre 2005, torna dopo 8 anni al FolkClub un monumento della musica tradizionale dell'Asia: Egschiglen!

Dati Aggiornati al: 22-01-2014 08:57:50

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 24-01-2014 alle 21:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: FolkClub

Indirizzo: Via Ettore Perrone 3 bis Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento