...per rimanere sempre informato su ciò che ti circonda...

> Home > Eventi a Torino del 11-10-2012 > Musica e Spettacoli > Gianni Denitto 5et con Furio di Castri e Luca...

Gianni Denitto 5et con Furio di Castri e Luca Aquino

Gianni Denitto 5et con Furio di Castri e Luca Aquino

 

 

AI PRIMI 100 INGRESSI IL CD " REMIXIN'STANDARDS" IN OMAGGIO!!

Più volte acclamato sax nelle nostre Jazz Jams, Gianni è un amico e un grande musicista che siamo felici ed orgogliosi di aver visto crescere e maturare fino a diventare il talento che è. Si ripresenta a Maison Musique in veste di leader, per presentare il primo cd pubblicato a suo nome: Remixin' Standards registrato con Furio di Castri, Luca Aquino, Andrea Bozzetto e Mattia Barbieri, che lo accompagneranno sul palco.
Reinventare gli standard è da molti decenni la corrente principale della ricerca del musicista jazz. Lungi dall'essere (come non pochi erroneamente ritengono) una sorta di 'palestra' o di semplice e ineludibile apprendistato per il giovane musicista, si tratta di un processo creativo che porta il musicista ad affrontare lo standard, anche il più anagraficamente longevo, ritrovando sia nel tema originale sia (anzi, più facilmente, soprattutto) nelle maglie del reticolo armonico la via per una creazione perpetuamente rinnovata. A dispetto del fatto che il repertorio possa essere il più battuto, cosa tanto più sorprendente se si pensa che questa prassi ha visto la genesi circa novant'anni fa: eppure, resta a tutt'oggi uno dei cardini del jazz. In questo album Gianni Denitto mostra un approccio a un tempo rispettoso (nel solco della tradizione jazz di cui sopra) e al tempo stesso libero da pregiudizi nel riprendere temi arcinoti (la " già reinventata" What Love di Charles Mingus, Black Narcissus di Joe Henderson, Lonely Woman di Ornette Coleman, Epistrophy di Thelonious Monk, tra gli altri) per affrontarli di petto, con un uso divertito dell'elettronica, e con la complicità di quell'apprendista stregone che risponde al nome di Luca Aquino. E qualcuno, già nel primo brano, sentirà nell'uso del sassofono 'elettronizzato' echi di un mirabile e indimenticato album di duetti (e non solo) di un grande decano, Lee Konitz: nel 1967 era avanguardia, oggi è ancora a buon vedere uno splendido presente. Con buona pace della solfa - tanto spesso ripetuta negli ultimi quattro decenni - che vorrebbe il jazz come linguaggio ormai in cattive acque.
Tra i migliori nuovi talenti italiani del 2010/2011 secondo il referendum della rivista Musica Jazz, arriva al jazz dopo numerose esperienze in musica classica, elettronica, rock. Già a 18 anni suona il clarinetto nell'Orchestra Filarmonica di Torino, ma la curiosità lo porta ad esplorare altri strumenti e altri generi. Con il gruppo rock zappiano Ossi Duri suona clarinetto, sax, chitarra ed effettistica registrando nel 2003 X, ten years Later per i 10 anni dalla morte di Zappa, con Mike Keneally, Ike Willis e Claudio Bisio, e nel 2005 Gnam Gnam, con Elio delle Storie Tese. Con i Phone Regis esplora il mondo dei suoni digitali e dell'elaborazione timbrica vincendo il Non Solo Rock nel 2005 e Piceno on the rock nel 2003 e suonando per Morgan e Planet Funk. Nel 2002 si diploma con il massimo dei voti in clarinetto con il prof. Vittorio Muò al Conservatorio di Torino. Nel 2005 conosce Furio di Castri al Conservatorio e si iscrive al triennio di Jazz, laureandosi nel 2008 con il massimo dei voti, tesi su Massimo Urbani. In questo periodo Gianni sceglie come unica voce il sax contralto, concentrandosi sul suono e sul feeling improvvisativo. Si innamora presto degli standard jazz. Subito dopo il diploma frequenta Siena Jazz suonando nelle classi di musica d'insieme di Enrico Rava, Franco D'andrea, Gianluigi Trovesi, Stefano Battaglia. Nel 2009 vuole appagare ancor di più la sua curiosità verso il jazz trasferendosi per qualche mese a New York, dove suona in lunghe jam session notturne con Harry Whitaker, Roy Hargroove, Stacy Dillard e frequenta le masterclass di Barry Harris e Steve Coleman. Tornato a Torino, comincia ad affrontare la musica non più solo da sideman, ma da coleader e da leader di formazioni. Incide con il quartetto torinese Jazz Accident (con Fabio Giachino, Marco Piccirillo e Paolo Musarò). Il disco è tra i migliori dell'anno 2010 per la rivista Musica Jazz. Con questa formazione incide anche Play Mobil nel 2011 con ospite Fabrizio Bosso. Presto sente però che la voglia di fondere le esperienze maturate in altri contesti con il jazz diventa sempre piu forte. Pensa ad un gruppo suo, e incide finalmente Remixin' Standards.
Oltre a collaborazioni prettamente musicali Gianni ha lavorato nell'ambito del teatro della danza e della letteratura con Valter Malosti, Nicolai Lilin, Barbara Altissimo, Erika di Crescenzo, Stefano Arienti.


Dati Aggiornati al: Thu 11-10-2012 12:15:59

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Giovedì 11-10-2012 alle 22:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: MAISON MUSIQUE

Indirizzo: VIA ROSTA 23 RIVOLI

Prezzo: 12

Link: Sito Web dell'evento