Niente ha bisogno d'esser modificato quanto le abitudini degli altri. Mark Twain

> Home > Eventi a Torino del 24-10-2012 > Mostre e Cultura > I CIGNAROLI VEDUTISTI

I CIGNAROLI VEDUTISTI

I CIGNAROLI VEDUTISTI

 

 

In occasione della mostra ANGELO CIGNAROLI. Vedute del Regno di Sardegna (Museo Accorsi - Ometto Torino, 13 settembre 2012 - 6 gennaio 2013) la Fondazione Accorsi - Ometto propone un ciclo di conferenze dedicate alla figura di Angelo Cignaroli, alle sue opere e al territorio degli Stati Sabaudi.

Si comincia il 24 ottobre 2012 con Vittorio Natale, storico dell'arte e curatore della mostra, che parlerà de I CIGNAROLI VEDUTISTI.
La serie di vedute dedicate da Vittorio Amedeo e Angelo Cignaroli alle residenze reali e ad alcune località del Regno di Sardegna costituisce dal punto di vista quantitativo la più ricca mappatura iconografica del Piemonte della seconda metà del Settecento. L'esistenza di più serie di quadri, provenienti da dimore aristocratiche piemontesi e di numerose repliche degli stessi soggetti testimonia di una fortuna collezionistica notevole.
Vittorio Amedeo Cignaroli è sempre stato conosciuto per i suoi paesaggi ideali dal gusto arcadico e classicheggiante: in realtà dobbiamo immaginare che il pittore si servisse di appunti presi dal vero che dovevano costituire un repertorio sufficientemente vasto di vedute realizzate " all'aria aperta" da mettere a disposizione della bottega e che fossero dedicate alle residenze reali e ai monumenti più significativi della capitale. Ne è testimonianza una serie di disegni, databili intorno al 1790, conservati nella cartella Cignaroli della Biblioteca Reale di Torino: i quattordici fogli, eseguiti dalla stessa mano, sono tutti relativi a vedute dal vero del percorso stradale che congiungeva Nizza con Limone e con Cuneo. Essi erano stati eseguiti, probabilmente su commissione di Vittorio Amedeo III, per celebrare e documentare i lavori promossi dal re stesso per rendere carrozzabile quel percorso. Sebbene il problema attributivo non sia ancora stato pienamente risolto, i disegni documentano l'affermarsi di una nuova mentalità all'interno della bottega Cignaroli, volta non solo a osservare con rigore e oggettività le residenze sabaude, ma anche la natura circostante attraverso una resa più realistica. In questo ambito si inserisce l'intervento di Angelo Cignaroli, che lavora presso la bottega del padre e in qualche modo contribuisce all'aggiornamento dei repertori figurativi.

Ingresso libero su presentazione del biglietto della mostra.


Dati Aggiornati al: Tue 16-10-2012 11:38:45

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Mercoledì 24-10-2012 alle 17:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Museo Accorsi - Ometto

Indirizzo: Via Po 55 Torino

Prezzo: Gratuito

Link: Sito Web dell'evento