...condividi gli eventi che conosci!...

> Home > Eventi a Torino del 06-07-2014 > Mostre e Cultura > Abitare la città & Assemblea pubblica- Workshop...

Abitare la città & Assemblea pubblica- Workshop @Cavallerizza (è) reale

Abitare la città & Assemblea pubblica- Workshop @Cavallerizza (è) reale

 

 

5 e 6 Luglio - due giornate di workshop e dibattiti alla Cavallerizza Reale

------------------------------------------------------------------------

6 LUGLIO

Ore 17,30 - Abitare la città e costruzione di cultura collettiva e dal basso

In questo dibattito vogliamo confrontarci su due tematiche che sono centrali nell'esperienza della Cavallerizza Reale: abitare la città e costruire forme di cultura collettive e dal basso.
Proviamo a riflettere insieme su un altro modo di concepire la città, che parta dai bisogni e dai desideri di chi la vive e non dalle esigenze di profitto di pochi. Con il contributo di due esperienze che si stanno sviluppando a Roma, discutiamo di questo e di come costruiamo e sperimentiamo quotidianamente forme di cultura differenti, costruite collettivamente e dal basso, alla Cavallerizza Reale ma non solo.

Ne parliamo con:
Irene, Metropoliz
Mauro Cuppolo, Maam

Metropoliz_ città meticcia è uno spazio liberato, un'esperienza autorganizzata di recupero di un'ex fabbrica a Roma in via Prenestina 911-913 dove peruviani, africani, ucraini, rom e italiani convivono lottando per il diritto all'abitare.

MAAM_ Il Museo dell'Altro e dell'Altrove di Metropoliz_città meticcia nasce come ideale prosecuzione del lavoro svolto nell'ambito del cantiere etnografico, cinematografico e d'arte di Space Metropoliz. Raggiunta la Luna, la città meticcia di fatto si colloca in un " outer space" , quello di cui parlano i trattati internazionali, uno spazio pubblico, dove armi e proprietà privata sono bandite, e dove è possibile sperimentare nuove forme di convivenza sociale.
Come il razzo di Space Metropoliz, il Museo è un dipositivo. Dotandosi di un nome altisonante, che subito lo pone accanto e in concorrenza con le grandi istituzioni museali italiane e della capitale (il MAXXI e il MACRO), fa della sua perifericità, della sua a-economicità, della sua non asetticità (il MAAM è contaminato dalla vita) il suo punto di forza. Il MAAM sarà la macchina che spinta al massimo regime trasformerà l'intera fabbrica in un oggetto e un soggetto d'arte collettiva. Gli artisti sono invitati a dare il loro contributo gratuitamente, interagendo con lo spazio e con gli abitanti. L'invito ad intervenire (che suonerà come una vera chiamata alle armi) avverrà per passaparola e si avvarrà dell'aiuto di associazioni, università, gallerie, curatori indipendenti, e di quanti altri vorranno aderire all'iniziativa.
Avviando un nuovo virtuoso rapporto tra arte e città e tra arte e vita, il Metropoliz si doterà anche di una pelle preziosa, e di una collezione, che l'aiuterà a proteggersi dalla minaccia sempre incombente dello sgombero coatto.


Ore 19,30 - Assemblea Pubblica Cittadina
Costruiamo insieme il futuro della Cavallerizza!

-----------------------------------------------------------------------

5 LUGLIO

Ore 18 - TTIP e politiche di privatizzazione

Nel riaprire la Cavallerizza alla cittadinanza, il 23 Maggio, abbiamo voluto rimettere al centro dell'attenzione quelli che sono gli interessi collettivi di fronte all'ennesimo tentativo di privatizzazione messa in atto dal Comune di Torino.

A livello nazionale, con l'approvazione del Decreto Cultura, il governo ha fatto un ulteriore passo verso un maggiore coinvolgimento dei soggetti privati nella gestione della cultura nel nostro paese, anteponendo la ricerca di
profitto alla valenza artistica e sociale, alla sperimentazione, alla diversità e alla contaminazione artistica e al rispetto dei diritti degli operatori del settore.
A livello europeo le politiche di privatizzazione sono ormai all'ordine del giorno, in un momento in cui il pubblico vive le note difficoltà di bilancio, il settore industriale, quello culturale e dei servizi vengono affidati a privati, giustificando questa " mancanza" con il mito dell'efficienza della gestione privata e la fede nell'equilibrio di mercato.

In questo quadro si collocano le trattative, perlopiù segrete e lontane dal dibattito pubblico, del TTIP ( Transatlantic Trade and Investment Partnership) da parte della Commissione Europea. Un trattato che nasce con l'obiettivo di liberalizzare ulteriormente il mercato tra le due aree economiche, eliminando ogni ostacolo alla libera concorrenza, compreso il concetto di servizio pubblico.

In Italia come in Europa molti comitati si sono già fermati. Come possono intrecciarsi una battaglia locale in difesa di un bene storico come la Cavallerizza con una mobilitazione transnazionale che nei prossimi mesi tenterà di fermare questa " danza infernale verso il baratro della democrazia?"

Ne discuteremo, assieme ad Alberto Zoratti (Fairwatch), Campagna Stop TTIP Italia, e Alessandra Algostino, Professore associato (Diritto pubblico comparato) presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Universita degli Studi di Torino.


Ore 21

Con Nicoletta Dosio e il Komitato Giovani No Tav, un momento di confronto sulle forme di lotta popolare. Il Movimento No Tav è stato negli ultimi venti anni un esempio sul nostro territorio. Una lotta che attraverso l'attivazione di numerosissimi comitati popolari ha saputo superare qualsiasi tentativo di divisione interna, mantenendo una composizione molto larga ed eterogenea.

A seguire proietteremo il video " Fermarci è impossibile" ed alcune interviste tratte dal libro " A Sarà Dura" , per ripercorrere insieme la storia della lotta in Val di Susa

Dati Aggiornati al: 06-07-2014 10:04:54

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Domenica 06-07-2014 alle 17:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Cavallerizza Reale

Indirizzo: via Giuseppe Verdi 9 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento