Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Torino del 28-07-2014 > Musica e Spettacoli > GULASHCONCERTO: VIZONTO live@ SUMMERSIDE

GULASHCONCERTO: VIZONTO live@ SUMMERSIDE

GULASHCONCERTO: VIZONTO live@ SUMMERSIDE

 

 

LUNEDÌ 28 LUGLIO
Summerside - Borgo Medievale
VIZÖNTÖ (Ungheria) in
GULASHCONCERTO
Gruppo leggendario del Folkrevival per nutrire orecchie e palato
Senza alcun dubbio Vizöntö è uno tra i più importanti gruppi in Europa tra quelli che costruiscono il loro repertorio attingendo dalla musica popolare, dunque dalla tradizione. Il quartetto piombò letteralmente come una meteora sulla scena europea del folkrevival alla fine degli anni settanta. Sin dalle primissime tournée fuori dall’Ungheria e con la pubblicazione dei primi due LP (ormai rarità da collezionismo) ha fatto sensazione con una musicalità potente arricchita da un vasto e inusuale parco strumentale, con la modernità dei propri arrangiamenti e la qualità delle architetture melodiche, ma soprattutto con l’abilità di coniugare musica tradizionale e musica d’ascolto moderna. Il loro terzo album Mélyviz (trad: Acqua Profonda) consacra lo stile inconfondibile dei Vizöntö, precedendo con le proprie composizioni di almeno un decennio l’esplosione del fenomeno della musica ‘ethno’ o ‘world’. Negli anni ’80 e ’90 i Vizöntö girano il mondo intero suonando in festival, teatri e club di ogni dimensione, riscuotendo unanimi ed entusiastici consensi da Mosca a Vancouver, in Inghilterra come in Italia. Al loro attivo una decina tra LP e CD pubblicati, tra cui Villanypasztor (trad: pastore elettrico), che è anche diventato un film musicale e che a Mosca ha vinto un Grand Prix.
Vizöntö è dunque un vero e proprio gruppo ‘cult’: i suoi concerti sono sempre stati dei successi e le sue uscite discografiche autentiche rivelazioni nel panorama della musica folk europea. Sapientemente guidati dall’inossidabile Janos Hasur (uno dei quattro fondatori dei Vizöntö, primo violino dello Stage Orchestra, ex-TeaterOrchestra, della Compagnia del Teatro Ebraico di Moni Ovadia), in compagnia di Bela Agoston ai flauti, cornamusa, clarinetto e voce, Geza Fabri alla chitarra, kobsa, liuto, tampoura e voce e Tamas Valgi Nagi al contrabbasso, fisarmonica e voce.
Gulashconcerto. Una formula supercollaudata e di grande successo dei Vizöntö che unisce cibo e musica tradizionali per un vero e proprio tripudio folk: prima del concerto i Vizöntö indossano il grembiule e preparano e servono gulash tradizionale a tutto il pubblico (un piatto di gulash è dato omaggio ad ogni spettatore pagante). Il gulash (in ungherese gulyás o, più precisamente, gulyás-leves, che letteralmente significa zuppa del mandriano) è un piatto tipico della cucina ungherese che si è poi diffuso in tutta l'Europa centro-orientale. E’ una zuppa che i mandriani cucinavano dentro un grande paiolo quando trasportavano i pregiati bovini grigi di razza podolica dalla pianura della Puszta ai mercati di Moravia, Vienna, Norimberga e Venezia. Questo piatto sostanzioso a base di carne, lardo, soffritto di cipolle e carote, patate e paprica era l'ideale per riscaldare i robusti bovari discendenti di una razza di cavalieri che era scesa in Europa verso il 950 dalla steppa asiatica. Ma fu solamente verso la fine del XVIII secolo che il gulash dalla prateria arrivò a essere conosciuto dalle famiglie borghesi, per poi apparire sulla tavola del popolo. Il colore rosso è dato dalla paprica immessa in abbondanza, che, contrariamente a quanto si possa credere fuori dall'Ungheria, non è piccante (infatti la parola paprika in ungherese significa semplicemente peperone).

Dati Aggiornati al: 17-07-2014 08:06:33

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Lunedì 28-07-2014 alle 21:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Borgo Medievale Torino

Indirizzo: Viale Virgilio 107 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento